… e allora voglio URLARE!

24 Giugno 2009 1 commento

Haiku …

8 Maggio 2009 4 commenti

Come le maglie di una rete …

4 Maggio 2009 5 commenti

Estensioni dell’anima

21 Aprile 2009 2 commenti

Guardami … DAVVERO!

2 Aprile 2009 3 commenti

Ineffabile …

26 Marzo 2009 5 commenti

Una carezza per ricomporre l’anima

17 Marzo 2009 7 commenti

…. mettero’ il mio cuore intorno a te …

17 Maggio 2007 14 commenti


Non preoccuparti piu’ di nulla
mettero il mio cuore tutto intorno a te
e sarai avvolta in un dolce abbraccio …
Il suo calore ti proteggerà dal freddo gelido della solitudine
che a volte ti attanaglia portandoti lontano
Il suo ritmo cadenzato ti regalerà il giusto tempo per ripartire
ancora una volta, per volare vicino al sole
Il suo battito sarà dolce musica che riempirà ogni angolo dell tua mente
scacciando lontano tutti i pensieri cupi che ti causano tristezza
Il suo pulsare incessante, ti ricorderà il vigore e la forza che c’e’ dentro ognuno di noi,
anche se a volte sempra svanire
E celata teneramente in questo rifugio,
potrai guardare senza essere vista
con la certezza che quando deciderai di uscire
un dolce bacio sarà il tuo primo ricordo della nuova realtà …

Siate sordi!

2 Maggio 2007 12 commenti


C?era una volta una gara di ranocchi
L?obiettivo era arrivare in cima a una gran torre.
Si radunò molta gente per vedere e fare il tifo per loro
Cominciò la gara
In realtà, la gente probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima, e tutto quello che si ascoltava erano frasi tipo:
“Che pena !!!
Non ce la faranno mai!”
I ranocchi cominciarono a desistere, tranne uno che continuava a cercare di raggiungere la cima
La gente continuava :
“… Che pena !!!
Non ce la faranno mai!…”
E i ranocchi si stavano dando per vinti tranne il solito ranocchio testardo che continuava ad insistere.
Alla fine, tutti desistettero tranne quel ranocchio che, solo e con grande sforzo, raggiunse alla fine la cima.
Gli altri volevano sapere come avesse fatto.
Uno degli altri ranocchi si avvicinò per chiedergli come avesse fatto a concludere la prova.
E scoprirono che…
era SORDO!

… e’ proprio vero … le persone con la pessima abitudine di essere negative…
DERUBANO LE MIGLIORI SPERANZE DEL CUORE!

Essere sordi in questo caso puo’ essere un vantaggio, oltre che un’enorme fortuna se si aspira a realizzare i propri sogni … anche quando questi sembrano ai piu’ essere inraggiungibili …

Un senso di te …

23 Aprile 2007 9 commenti


In passato troppo volte mi e’ capitato di fermarmi ad un passo dal possibile
per paura di quello che sarebbe potuto accadere,
per timore di quello che avrei potuto scoprire,
Fuori e dentro di me …

Il terrore di scorgere un’immagine riflessa nello specchio della realtà
totalmente differente da quella abilmente creata nella mia mente
mi bloccava …
Non volevo rischiare di scoprire che quell’immagine
potesse piacermi molto di più, rendendo vani annni spesi nell’ombra di una persona che in realtà forse non ero io …

E avevo ragione!
L’immagine riflessa nello specchio non ero la mia, ma il senso era totalmente diverso …
Ancora non nitida nei contorni, ancora non definita nelle fattezze e nei colori, ancora evanescente …
Ma c’eri già tu!
Desiderio ultimo
Necessità costante
Completamento dell’anima
Dolcezza infinità

“A un passo dal possibile
A un passo da te
Paura di decidere
Paura di me
Di tutto quello che non so
Di tutto quello che non ho
Eppure sentire
Nei fiori tra l’asfalto
Nei cieli di cobalto – c’è
Eppure sentire
Nei sogni in fondo a un pianto
Nei giorni di silenzio – c’è
un senso di te
C’è un senso di te
Un senso di te
C’è un senso di te”

tratto da “Eppure sentire” di Elisa